Ascensore del cinema guasto a Cagliari: l’ANMIC risponde e risolve il problema.

È giusto che una persona con disabilità non possa assistere ad una proiezione cinematografica? La colpa? L’ascensore del cinema. Ecco la soluzione di ANMIC.

Una cittadina con disabilità ha sollevato un problema rilevante di una sala cinematografica di Cagliari. La cittadina si è vista negare la possibilità di accedere alla sala a causa di un problema con l’ascensore del cinema.

All’ANMIC ha spiegato che l’ascensore si affaccia direttamente sulle sale da cui è composto il cinema, ma che dal primo al secondo piano può essere chiamato solo con l’aiuto del personale. Il motivo? I comandi interni non permettono di farlo.

Dunque, una volta che la persona con disabilità, grazie all’ascensore, è giunto dal piano terra al primo piano dovrà, tramite citofono interno, contattare l’operatore del cinema. Solo tramite l’intervento umano quindi si potrà raggiungere il piano superiore.

Tutto questo meccanismo, certamente poco funzionale, da mesi è peraltro reso impraticabile poiché il citofono posto all’interno dell’ascensore del cinema risulta essere guasto da molto tempo. 

Tra l’altro, la biglietteria del cinema, a causa lavori interni alla struttura, si trova ora al secondo piano, circostanza che costringe una persona con disabilità ad essere accompagnata.

Gli uffici ANMIC hanno chiesto e ottenuto modifiche strutturali e una rapida conclusione dei lavori di ristrutturazione dell’immobile.

Ecco quindi un altro intervento dell’associazione a favore delle persone con disabilità. Per qualsiasi segnalazione nel tuo comune, contatta la sede provinciale ANMIC più vicina alla Tua abitazione.

La notizia non è recente ma abbiamo ritenuto opportuno renderla pubblica anche a distanza di tempo e ringraziare la Signora per la segnalazione.